Posted by : Marianna Basileo maggio 20, 2013

-Come nutrire l'animo di sogni -
Titolo: Le notti bianche
Autore: Fëdor Dostoevskij
Pagine: 128
Editore: Newton Compton
"Le notti bianche" è la storia di un sogno d'amore, un amore dal sapore antico, favoleggiante, impalpabile. Un breve racconto giovanile di Dostoevskij, nel quale i sentimenti traboccano, invadono l'atmosfera, "si respirano".

Il nostro protagonista è un sognatore immerso nel suo mondo avulso dalla realtà: la sua vita tra-scorre lasciando correre gli attimi, fantasticando sulle persone e dialogando con le cose.

Solo l'incontro con una giovane donna, Nasten'ka, gli darà l'occasione di uscire dal suo guscio, risveglierà in lui la "voglia di vivere", di immergersi nelle emozioni vere.
Sono un sognatore; ho una vita reale talmente limitata che mi capitano momenti come questo, come adesso, tanto di rado, che non posso non ripercorrere questi momenti nei miei sogni.
La vicenda evolve molto velocemente, non ci sono vere e proprie azioni ma solo uno scaturire di sentimenti via via più forti, più veri, più urgenti. Le anime dei due protagonisti si incontrano, si completano, si raccontano ... si riversano l'una nell'altra.

Sullo sfondo di una Pietroburgo immobile e quasi deserta, resa incantevole dalla luce delle notti bianche, il sogno si perde nella realtà e la realtà nel sogno: ancor prima di addormentarsi al nostro sognatore è imposto il risveglio
Dio mio! Un intero attimo di beatitudine! Ed è forse poco seppure nell'intera vita di un  uomo?

Consigli: da leggere tutto d'un fiato e, possibilmente, in un luogo silenzioso.

Curiosità: Le notti bianche sono un fenomeno che si verifica alle alte latitudini. La luce del sole resiste al buio notturno creando un'atmosfera suggestiva.

Leave a Reply

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

- Copyright © Booksfollia - Hatsune Miku - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -