Posted by : Marianna Basileo marzo 28, 2014

Molti di voi forse non lo sanno ancora ma la mia passione per la lettura non si ferma ai libri, agli ebook e ai giornali. Io sono una lettrice compulsiva di qualsiasi cosa. E per qualsiasi cosa intendo proprio ogni cosa si possa leggere: volantini, insegne, scontrini, dediche sui muri, biglietti da visita, cartelloni pubblicitari, annunci di lavoro, annunci "vendo-compro" e varie altre cose leggibili.

Per questo motivo mi ritrovo molto spesso di fronte a strafalcioni di grammatica italiana che preferirei non vedere. Vi mostro il più recente.


Queste due foto le ho scattate ad un mercato locale. Il proprietario della bancarella "Carletto Calzature" è proprio convinto di poter usare "paia" sia al singolare che al plurale.

Sul vocabolario Treccani leggiamo
pàio s. m. [lat. paria, pl. neutro di par paris «pari», donde prima il pl. paia e da questo il sing.paio] (pl. le pàia).

Dunque, un paio di scarpe a cinque euro, due paia a otto euro e tre paia a dieci euro. Mi raccomando, è l'ultimo giorno!

{ 4 commenti... read them below or Comment }

  1. Mi capita spesso di imbattermi in queste cose, una tristezza infinita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando le si trova in un cartellone al mercato si può anche sorridere. Se le si trova nei libri o nei commenti di scrittori e presunti tali allora la situazione diventa davvero più triste.

      Elimina

- Copyright © Booksfollia - Hatsune Miku - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -