Posted by : Marianna Basileo aprile 01, 2014

Il tema del "Recommendation Monday" di questa settimana è il genere chick lit che non è propriamente il mio genere prediletto. Ho tentato qualche approccio con "If I were you" di Julia Llewellyn e "Bridget Jones's diary" di Helen Fielding. Il risultato si è rivelato disastroso perché, in entrambi i casi, ho scelto di non continuare la lettura.
NON CONSIGLIATI

Dopo questa dichiarazione potrete immaginare che difficilmente sarò in grado di consigliarvi un libro chick-lit in senso stretto ma ho scoperto che il genere in questione ha antesignani a dir poco illustri che mai avrei detto  "chick lit"! 

Sembra infatti che il termine chick lit (chick = abbreviazione per chicken pollastrelle, lit = abbreviazione per literature) indichi una letteratura scritta da donne per donne e che, dunque, si possano definire chick lit anche i libri della Austen. Voglio cadere nella banalità e consigliarvi di leggere i libri di Jane Austen. Dovendo scegliere un titolo vi direi "Orgoglio e Pregiudizio" ma "Ragione e Sentimento" è altrettanto affascinante.
CONSIGLIATI


Dal momento che non sono in grado di consigliarvi un libro chick lit in senso stretto, vorrei chiedere piuttosto a voi di consigliarmi qualche titolo che possa farmi apprezzare questo genere.

Aspetto i vostri commenti.
Anche su twitter @booksfollia
Qui trovate i post "Recommendation Monday" delle settimane precedenti.

{ 3 commenti... read them below or Comment }

  1. Ti direi molto poco elegantemente "il mio", ma temo che se non ti è paciuto Bridget Jones che ha aperto una strada inesplorata, non possa piacerti davvero nulla di chick lit nel senso più tradizionale del termine. Jane Austen è un'altra pasta, un'altra storia, certo non paragonabile a alla chick lit. In questo genere convergono diversi titoli davvero scemetti, ma anche molti romanzi scorrevoli, da ombrellone, piacevoli con note intelligenti speziate agro-dolci.
    Es. Stefania Bertola, Claire Calmann autrici che amo molto. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra. Sono sicuramente d'accordo sul fatto che il genere chick lit abbia le potenzialità per contenere dei romanzi scorrevoli, divertenti, a tratti ironici e piacevoli. Molto probabilmente non ho scelto il periodo adatto per leggere quei romanzi :) Grazie per le autrici che mi hai consigliato. Ovviamente ho dato anche un'occhiata in giro per scoprire il titolo del tuo libro: "Frollini a colazione" ;) Complimenti ed auguri!

      Elimina
  2. Rimanendo sempre sulla Austen ti direi "Emma". Cambiando genere, invece, aggiungerei "Io prima di te" di Jojo Moyes, oppure "Un regalo da Tiffany" di Melissa Hill

    RispondiElimina

- Copyright © Booksfollia - Hatsune Miku - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -